Sellano Stampa

Storia e tradizioni

SellanoSellano è situata su un poggio e insiste su suggestive vallate, come quelle del Vigi e del Menotre.

E’ considerata una delle località caratteristiche della Valnerina per il suo paesaggio costituito da monti, boschi, sorgenti ed acque minerali curative. Il laghetto del Vigi è meta di piacevoli gite.

Sellano fu fondata nell’84 a.C. dai seguaci di Lucio Silla, dal quale la popolazione avrebbe tratto il nome. In posizione strategica, fu sottomessa dai Longobardi, entrò a far parte del Ducato di Spoleto, quindi dello Stato della Chiesa. Nel 1860 anche Sellano votò l’annessione al Regno d’Italia.

Da vedere

SellanoIl Palazzo Comunale è un edificio con prospetto cinquecentesco e presenta all’interno tracce di affreschi del sec. XIV.

La Chiesa di S. Francesco detta Madonna della Croce, terminata nel 1538, è a pianta ottagonale con pronao sormontato da timpano e corpo absidale a pianta rettangolare. L’interno è diviso in tre navate; tutte le cappelle hanno altari cinquecenteschi in legno o in pietra.

La Chiesa di S. Maria, edificata nel sec. XIII, fu ricostruita nel sec. XVI. All’interno, tele dei sc. XVII, pulpito di noce intagliato e trittico su fondo oro del sec. XV.